Stai cercando qualcosa?

Tag Archives:nadia izzo

One Way Or… Another? Realizza i tuoi sogni!

430843_4982895414597_1545889099_n

 Autore: Vanessa Poscia

Voglio cambiar vita, ma sai non cambiare lavoro, non cambiare città, voglio cambiar vita nel vero senso della parola!.

Questo è quanto un mio caro amico ha affermato qualche giorno fa durante una nostra conversazione.

Ma il punto è:

cosa vuol dire cambiare? Cosa vuol dire farlo nel vero senso della parola?

 

Continua a Leggere

Fuori dalla mia zona di confort: storia di una psicoterapeuta e il suo sogno lavorativo

la scelta

 Autore: Francesca Vincenza Ferrari

Ogni grande viaggio comincia con un piccolo passo. (Lao Tze)

Questa frase la sento mia in maniera autentica. Vi racconto la mia storia come professionista autonoma, partendo da questa illuminante frase.

Fin da quando studiavo psicologia, avevo come progetto di diventare una psicologa libera di autogestirmi. Durante l’università ho sempre coltivato la voglia di poter decidere come organizzare il mio tempo lavorativo.

La mia dipendenza

Finita l’università, sono stata costretta a decidere cosa fare della mia professione e mi sono orientata sul “dipendere”. Avevo troppa paura di fare il “salto” e decidere come strutturare la mia professione.

Questa paura paralizzante era evidente anche dalla mia postura, tutta in tensione pronta ad attaccare o fuggire, e mi ha portato altrove, trovando un altro lavoro.

Iniziai a lavorare in una scuola materna Montessori: il lavoro mi piaceva molto e mi rendevo conto che le mie competenze in psicologia mi aiutavano ad entrare in relazione autentica con i bambini.

Continua a Leggere

Dopo la laurea, che faccio? Il viaggio tra università, tirocinio e lavoro.

Dopo_la_laurea_

Autore: Vanessa Poscia

Felice è l’uomo che può vivere della sua passione. (G. B. Shaw)

Ho scelto di iniziare questo articolo con degli interrogativi. Alcuni inizi nascono così, con una domanda.

O sbaglio?

Quale attività di volontariato potrei svolgere?

Quale campo di applicazione dovrei scegliere?

Come trovare un equilibrio tra le proposte esperienziali del territorio e le mie curiosità?

Quali potrebbero essere gli sbocchi lavorativi se faccio questo percorso formativo?

Come un puzzle

Rimettere insieme tutte le strade che ho percorso al fine di rispondere agli interrogativi che possono attanagliare chi come me ha intrapreso la strada della psicologia, mi fa saltare alla mente un vecchio ricordo di quando avevo 10 anni circa e amavo costruire puzzle 3D tanto in voga negli anni ’90. Potevo ricostruire intere città o castelli, con tutte le loro strade e i loro ponti e se sbagliavo una combinazione bastava che quel pezzetto, così morbido al tatto, venisse staccato per essere ricollocato al posto giusto.

Continua a Leggere

Lavorare sul gruppo e vincere: la storia del Leicester City

Leicester City

Autore: Nadia Izzo

Leicester City: Campione d’Inghilterra

Il 2 Maggio, con tre giornate d’anticipo rispetto alla fine del Campionato di calcio inglese – complice il pareggio ottenuto dal Chelsea contro il Tottenham – la squadra del Leicester City vince il titolo di Campione d’Inghilterra.

È stato un miracolo o il risultato di un gruppo che lavora bene e ha una leadership efficace?

Il giorno della vittoria, “sulla carta” la squadra non è in campo, ma il video dei giocatori che festeggiano il successo a casa di Vardy (attaccante del Leicester City e della Nazionale inglese) diventa virale.
L’allenatore delle Foxes (volpi, soprannome della squadra), il mister nostrano Claudio Ranieri, è orgoglioso del successo del gruppo e della sua leadership:

 i giocatori hanno dato cuore ed anima, è il modo in cui giochiamo

 

Continua a Leggere

Il Cinema come stimolo per l’esplorazione psicologica: CineMuoviMente

Cinema

 Autore: Barbara De Angelis 

 

Cinema e psicologia: un legame imprescindibile

 

La parola Cinema deriva dal greco Kinema e significa movimento.

Vi è mai capitato, da bambini, di creare un piccolo disegno animato con l’ausilio di un blocchetto e di una serie di disegni?

Basta far scorrere i disegni, ad una certa velocità, per vedere una farfalla sbattere le ali o un omino camminare!

 Al cinema vediamo un movimento creato da un’illusione percettiva. 

 

Il movimento è un concetto importante anche in psicologia

Continua a Leggere

Scegliere la scuola di specializzazione : la mia maratona

scegliere la scuola di specializzazione in psicoterapia

Autore: Vanessa Poscia

Una volta conclusa l’Università, mi sono posta questa domanda:

“Scuola di specializzazione in psicoterapia sì o scuola di specializzazione in psicoterapia no?”

La risposta è stata:

“Scuola di psicoterapia, sì!”

Per descrivere cosa ha significato per me frequentare la scuola di specializzazione, voglio usare l’immagine della maratona.

In questi quattro anni mi sono sentita come un atleta che ha dovuto affrontare una gara olimpica costellata di momenti altamente significativi e difficili, ma che una volta giunto al traguardo, ha capito di aver percorso con grande successo i suoi 42,195 chilometri.

Gli ostacoli maggiori che ho dovuto superare

sono stati: lo studio, i continui spostamenti in macchina, il far combaciare scuola e lavoro, il percorso di psicoterapia personale.

Spesso ho dovuto dire no.

No alle uscite, no agli amici, no al cinema, no allo sport, no alle vacanze e no al riposo. In che modo ho resistito? Ecco come.

Continua a Leggere

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi, mediante cookie, nel rispetto della tua privacy e dei tuoi dati maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi